«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

Papa Francesco ai movimenti popolari

FANTI PLDM 2FEB2015Da più parti definito “storico”, il discorso di papa Francesco ai partecipanti all'incontro mondiale dei movimenti popolari, tenuto il 28 Ottobre 2014 nell'Aula Vecchia del Sinodo, ha purtroppo avuto scarsa eco nei media italiani. Invero, dell'incontro in sé si è parlato poco, giusto per sottolineare, con molto provincialismo, questa o quella presenza fra le delegazioni. Non a caso, nella dichiarazione finale emessa al termine di tre giorni intensi di lavoro, i movimenti popolari hanno chiesto con enfasi ai «giornalisti di diffondere la versione completa del discorso del papa, che, ripetiamo, sintetizza gran parte della nostra esperienza».
Intendiamo dare un modesto contributo in tal senso, rendendo disponibili tali documenti, messici gentilmente a disposizione da Claudia Fanti (nella foto), giornalista dall'agenzia ADISTA, che all'incontro vaticano ha partecipato con la delegazione dei Sem Terra brasiliani.
Claudia Fanti è stata nostra ospite al primolunedìdelmese del 2 Febbraio 2015. Nel quale abbiamo discusso di vari aspetti dell'attuale pontificato: dalla Pace all'Ambiente; dagli sforzi per propiziare dialogo e negoziato nella crisi mediorientale alla mediazione fra Cuba e Stati Uniti; dalla beatificazione del vescovo salvadoregno Romero alla nomina di nuovi cardinali, con occhio di riguardo alle “periferie” più che al “centro”; dai rapporti con le chiese d'Oriente all'ecumenismo; dalle questioni etiche ai problemi con la Curia, agli scandali, alla ristrutturazione dello IOR; dai “maldipancia” dei “cattolici medi”, cui lo scrittore Vittorio Messori ha inteso dare voce, di recente, sul Corriere della Sera, alle speranze che invece suscita in larghi settori sociali, anche lontani dalla Chiesa Cattolica... Con la consapevolezza che, a due anni dal suo insediamento, l'agenda di Bergoglio interroga tutti perché, comunque vada, a cambiare non sarà soltanto la Chiesa Cattolica.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

STATISTICHE

Oggi123
Ieri241
Questa settimana819
Questo mese4304
Totale7015419

Ci sono 52 utenti e 0 abbonati online

INGRESSO UTENTI

Se non hai le credenziali per accedere all'area riservata del sito, puoi richiederle tramite il modulo che trovi qui. Se le hai dimenticate, clicca sotto alla domanda corrispondente.

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: