«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

GUATEMALA / Sì, fu vero genocidio


Il processo contro Efraín Ríos Montt e il capo dell'intelligence militare ai tempi in cui il primo governava il Guatemala, entrambi accusati di massacri e gravissime violazioni contro la popolazione indigena, tra cui l'assassinio di 1.771 persone tra il 1982 e il 1983, ha sollevato un punto chiave nel dibattito su quegli anni nel Paese centroamericano: le operazioni militari dell'esercito guatemalteco, rientrano o meno nella categoria di genocidio?


Di Ricardo Falla, gesuita ed antropologo, autore di diversi libri sul conflitto armato in Guatemala. Intervento alla conferenza organizzata dal Centro Universitario di Quetzaltenango, Guatemala, nel 2012, e pubblicato dal periodico digitale Plaza Pública nel Marzo 2013.
Traduzione e redazione di Marco Cantarelli.

STATISTICHE

Oggi126
Ieri177
Questa settimana924
Questo mese4371
Totale7028296

Ci sono 37 utenti e 0 abbonati online

INGRESSO UTENTI

Se non hai le credenziali per accedere all'area riservata del sito, puoi richiederle tramite il modulo che trovi qui. Se le hai dimenticate, clicca sotto alla domanda corrispondente.

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: