«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

GUATEMALA / Notiziario

A cura di Marco Cantarelli, su note di Roberto Valdés.
GiustiziaA fine febbraio, tuttavia, una corte di appello ha annullato la condanna a morte per 3 ex membri delle Pattuglie di Autodifesa Civile, giudicati colpevoli del massacro del Río Negro (dipartimento di Rabinal) e di Agua Fria (Baja Verapaz), nel 1982. Era la prima volta che i responsabili di un massacro venivano condannati. La corte ha addotto difetti procedurali, pur non mettendo in dubbio le testimonianze raccolte. Tuttavia, per Frank La Rue, direttore del Centro per l'Azione Legale in Diritti Umani (CALDH), ci sono state pressioni sulla corte, proprio in concomitanza con la presentazione del rapporto della CEH. Ora, bisognerà celebrare un nuovo processo, con il risultato  di allungare i tempi e non perseguire i colpevoli, secondo La Rue.
BarbarieLa locale Corte costituzionale ha cancellato le norme che impedivano ai mass-media di entrare  nei locali in cui vengono eseguite le condanne a morte per filmarle, fotografarle, registrarle. Tutto ciò contro la censura e in nome della libera espressione e del diritto dei guatemaltechi a essere informati in maniera precisa su quanto accade nel paese. Compresi i gemiti di un condannato a morte...  MitchNei primi 100 giorni dopo il passaggio dell'uragano, il governo ha già speso 112,4 milioni per riparare i danni prodotti da questo. Il 23% dei fondi proviene dalla cooperazione internazionale, l'1,3% da imprese private nazionali, il resto è stato apportato dal governo. Il governo ha ammesso che non tutti gli obiettivi del programma di emergenza sono stati raggiunti, dal momento che alcune centinaia di persone continuano a vivere in rifugi di fortuna, mentre solo 198 delle 311 scuole danneggiate sono state riabilitate in vista dell'anno scolastico. Finita la fase di emergenza, dovrebbe avere inizio il piano di ricostruzione vero e proprio, secondo il governo, teso a sviluppare la capacità produttiva, ma anche a mitigare i potenziali disastri naturali.
RimesseSecondo dati forniti dal console guatemalteco a Los Angeles, Jorge Erdmenger, i guatemaltechi residenti negli Stati Uniti mandano ai propri familiari circa 700 milioni di dollari all'anno, gran parte dei quali non passano però per il sistema bancario, ma arrivano mediante amici, assegni, money orders... Si calcola che negli Stati Uniti risiedano 1 milione 200 mila guatemaltechi, l'80% dei quali illegali.
EmigrazioneNel 1998, le autorità messicane hanno "rispedito" in Guatemala circa 60 mila stranieri, in maggioranza latinoamericani, che intendevano entrare illegalmente negli Stati Uniti. A sua volta, il Guatemala li ha rimandati ai paesi d'origine. Di qui, le misure di restrizione per l'ingresso di cittadini centroamericani adottate dal governo guatemalteco, nonostante l'accordo migratorio centroamericano, noto come C-4 e siglato da Guatemala, Honduras, El Salvador e Nicaragua, sul libero flusso di persone interno all'area.
CreditiIl Banco Centroamericano de Integración Económica (BCIE) ha approvato nuovi crediti per 34,6 milioni di dollari, da destinare a opere infrastrutturali municipali (13,4 milioni) e di sostegno a settori produttivi (21,2 milioni). Il BCIE ha in programma finanziamenti per 530 milioni di dollari in tutta la regione, per stimolare lo sviluppo e gli scambi commerciali.
EuropaIl presidente del parlamento europeo, lo spagnolo José Maria Gil-Robles ha visitato in febbraio il paese centroamericano. Il consolidamento del processo di pace e l'aiuto europeo per la ricostruzione post-Mitch sono stati al centro dei colloqui. In questo quadro, Gil-Robles ha pure annunciato una nuova donazione di 31 milioni di euro da parte europea per l'ammodernamento della nuova polizia civile.

STATISTICHE

Oggi16
Ieri210
Questa settimana16
Questo mese16
Totale7322305

Ci sono 14 utenti e 0 abbonati online

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: