«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

PANAMÁ / Notiziario

A cura di Marco Cantarelli, su note di Roberto Valdés.

ElezioniA sorpresa, Mireya Moscoso ha vinto le elezioni presidenziali del 2 maggio scorso. Candidata del Partito Arnulfista, che prende il nome dal suo defunto marito Arnulfo Arias, ha superato il più accreditato alla vigilia Partito Rivoluzionario Democratico, che candidava Martín Torrijos, figlio di Omar Torrijos, il caudillo  scomparso il 31 luglio 1981, in un incidente aereo dai contorni mai chiariti del tutto. Moscoso sarà dunque la seconda donna ad assumere la presidenza in Centroamerica, dopo doña Violeta Barrios de Chamorro, in Nicaragua. Ma, soprattutto, sarà la presidente che erediterà per il suo paese la zona del Canale da cui sarà ammainata la bandiera a stelle e strisce il 31 dicembre prossimo, ai sensi degli accordi Torrijos-Carter del 1977. Moscoso ha ottenuto quasi il 45% dei voti (oltre 568 mila), contro il 38% (478 mila voti) dell'avversario. Il terzo candidato, Alberto Vallarino, ha preso poco più di 221 mila voti (17%). Buona l'affluenza alle urne: quasi il 77% del milione e 700 mila aventi diritto, la più alta degli ultimi 15 anni. Nella norma le percentuali di schede bianche e nulle. Tuttavia, Moscoso dovrà vedersela con un parlamento dominato dal PRD. Si è votato, infatti, anche per l'elezione dei 71 deputati della Assemblea Legislativa. Al PRD sono andati 35 seggi e altri 6 a formazioni sue alleate. Il Partito Arnulfista ha ottenuto solo 17 seggi, cui si aggiungono altri 6 di formazioni vicine. La coalizione che candidava Vallarino ha ottenuto 6 seggi. Cinque partiti spariranno invece dallo spettro politico non avendo raggiunto il quorum del 5%, previsto dalla legge elettorale.

STATISTICHE

Oggi70
Ieri195
Questa settimana1416
Questo mese1416
Totale7323705

Ci sono 20 utenti e 0 abbonati online

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: