«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

NICARAGUA / Notiziario

Di Marco Cantarelli, su note di envío.
MineNel clima teso del dopo-attentati negli USA, si è comunque celebrata a Managua, dal 17 al 21 settembre, la III Conferenza degli Stati che aderiscono alla Convenzione di Ottawa, siglata nel 1997, il cui obiettivo è stimolare i paesi del mondo a proibire la produzione, la compravendita e l’uso di mine antipersonali, nonché favorire la distruzione di quelle esistenti. 120 paesi del mondo hanno già firmato tale accordo. Non ancora, fra gli altri, gli Stati Uniti e Cuba. Alla Conferenza di Managua hanno partecipato 72 paesi. In Nicaragua, le parti in conflitto negli anni Ottanta hanno disseminato vaste zone del paese di mine. I lavori di sminamento sono iniziati nel 1993. Fino ad oggi sono state distrutte 67 mila mine interrate e 90 mila custodite in arsenali. Secondo fonti dell’esercito nicaraguense, ne mancano da distruggere altre 70 mila.
PassaportiNel pieno di una rovente polemica sulla concessione della nazionalità nicaraguense a stranieri, presunti terroristi e arabi – tutti irresponsabilmente mescolati nelle dichiarazioni di vari politici tanto di destra come sandinisti –, a fine settembre il direttore generale di Migrazione, René Ruiz Tablada, ha reso noto questi dati: a partire dal 1996, ultimo anno del governo Chamorro, sono diventati cittadini nicaraguensi 1.506 stranieri, di cui 4 di origini arabe; nel 1997, altri 2.308, di cui 9 di origine araba; nel 2000, 2.659, di cui 27 di origine araba; nel 2001, a quella data, 1.963, di cui 22 di origine araba. Ruiz Tablada ha pure ricordato che, fra il Febbraio e l’Aprile 1990, cioè nel periodo di transizione dal governo sandinista a quello Chamorro, furono naturalizzati 894 stranieri, di cui 109 di origini arabe. Secondo la denuncia di un coyote – così viene apostrofato il funzionario coinvolto nello scandalo dei “passaporti facili”, che avrebbe intascato somme di denaro per agevolare  tali concessioni – il governo Alemán avrebbe invece nazionalizzato 600 arabi.  Nella lista presentata dal candidato presidenziale della destra, Enrique Bolaños, fra i nazionalizzati del 1990, quelli di origine araba sarebbero solo 48.
IndigeniA fine agosto, la Corte Interamericana dei Diritti Umani, con sede a San José di Costa Rica, ha emesso una sentenza contro lo Stato nicaraguense e a favore della comunità indigena di Awas Tingni, di etnia mayangna (che i mískitos chiamano con disprezzo sumos, che vuol dire “tonti”). I fatti risalgono al 1995, quando il governo Chamorro concesse all’impresa di legname coreana, SOLCARSA, il permesso di tagliare 62 mila ettari di bosco nelle terre che appartengono da tempi ancestrali alla citata comunità indigena. Sebbene il contratto sia stato congelato grazie alle pressioni interne e internazionali di gruppi ambientalisti, il ricorso ha seguito comunque il suo iter presso la CIDH. Che ha quindi condannato lo Stato nicaraguense per aver violato i diritti di proprietà degli indigeni. Non solo, il governo nicaraguense dovrà investire 50 mila dollari in opere di pubblico servizio per questa comunità e pagare i 30 mila dollari di spese processuali. Si tratta della prima sentenza della CIDH su un caso di diritti territoriali di comunità indigene e costituisce un importante (e buon) precedente.
DirittiIl 17 ottobre, la Commissione Interamericana dei Diritti Umani ha dichiarato ammissibile la denuncia di Zoilamérica Nárvaez nei confronti di Daniel Ortega, il patrigno accusato di prolungato abuso sessuale nei suoi confronti. Si tratta di un piccolo successo giuridico per la prima. Ora la Commissione inizierà lo studio del caso.

STATISTICHE

Oggi159
Ieri217
Questa settimana864
Questo mese6268
Totale7321622

Ci sono 29 utenti e 0 abbonati online

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: